Risparmiare sull’ADSL

Da quando sono stati messi sul mercato i primi router WiFi, subito si è cercato di trovare il modo di risparmiare sull’ADSL e di condividere la connessione tra condomini. Tutto si è semplificato grazie al ripetitore di segnale wifi, che consente di aumentare notevolmente la portata di qualsiasi router e di connettere persone anche molto distanti.

Grazie ad un ripetitore WiFi è molto più facile trovare connessioni libere, senza password. Ci sarà sicuramente qualcuno nel vostro quartiere con un ADSL libera e voi potrete navigare su internet senza pagare niente.

Sulla sicurezza e sull’opportunità di utilizzare connessioni libere ci sarebbe da parlare, ma non lo faremo in questo articolo, perché le tematiche sono tante e meritano un approfondimento particolare. Vogliamo soltanto dirvi che, a volte, alcuni smanettoni lasciano apposta libere le loro connessioni, per permettere a malcapitati di connettersi alla rete WiFi, intercettando la navigazione e riuscendo a carpire dati e password utilizzati durante la normale navigazione su internet.

Per questo, vi consigliamo di evitare al massimo l’utilizzo di reti libere o quanto meno di non collegarvi a servizi bancari o simili. In poche parole, va benissimo l’utilizzo di un ripetitore WiFi, magari con un’antenna esterna che allargherà ancora di più il vostro raggio, ma è consigliato per la connessione ad una rete conosciuta, magari quella di un amico o di un parente, di qualcuno che non vi ruberà i vostri dati.

Un ripetitore Wi-Fi, naturalmente, non è utile soltanto per condividere la connessione internet, ma vi consentirà di connettere computer anche distanti, permettendovi di realizzare reti locali tra strutture non adiacenti, per cui il collegamento via cavo è difficoltoso.

Il prezzo dei ripetitori WiFi è sceso molto ed oggi è spesso più conveniente collegare in questo modo diverse strutture, anziché via cavo, anche perché i sistemi di sicurezza sono migliorati molto e le connessioni Point-to-Point possono essere considerate molto sicure.