Il B2b viaggia online con gli ecommerce

Il settore delle vendite sta attraversando un periodo di forte contrazione economica dovuta al calo dei consumi interni e dalla diminuzione dell’export, le aziende cercano di resistere ottimizzando al massimo i costi di gestione e strutturali ed in molte hanno trovato un valido alleato nel web. Il canale online si sta rivelando per molte attività un nuovo filone da seguire per minimizzare i costi ed allargare i confini territoriali, il web offre opportunità che fino a pochi anni addietro erano impensabili, oggi con un sito ecommerce strutturato è possibile proporre beni e servizi incrociano il target di riferimento in maniera precisa.
I siti all’ingrosso hanno la possibilità di offrire ai propri clienti, tramite interfaccia web, tutto il loro catalogo prodotti creando delle offerte ad hoc e spedire in maniera celere su tutto il territorio nazionale ed internazionale con corrieri espressi, inoltre tramite il web si sono create delle strategie di vendita che stanno riscuotendo enorme successo, tra questi la tecnica più conosciuta è il dropshipping abbigliamento.
Il dropshipping è molto utilizzato negli Usa e nei paesi Anglosassoni con ottimi risultati, in Itali purtroppo ancora non è esploso ma sicuramente è una opportunità da sfruttare per coloro che operano nel B2b, i settori che ne hanno beneficiato in maniera maggiore sono sicuramente l’abbigliamento e l’elettronica, che grazie a questa tecnica hanno permesso di incrementare il fatturato di molte realtà senza investire merce a deposito.
Il quadro dell’Italia purtroppo resta allarmante dato che il ritardo delle aziende all’approccio con le nuove tecnologie non decolla, questo è dovuto alle infrastrutture it non adeguate ed ad una scarsa conoscenza e diffidenza del web da parte degli utenti, per questo è fondamentale da parte del governo intraprendere azioni per incentivare le aziende ad investire in tal senso e sfruttare un settore ricco di opportunità.