Ecco come cambia Microsoft nel 2015

Dal cambio di top management in Microsoft con l’uscita di Steve Balmer per far posto al nuovo CEO Nadella, molte sono le cose che sono cambiate, in particolare in ottica mobile. Le grosse modifiche che Windows 10 porterà sono il chiaro segnale di un tentativo di rilancio in grande stile della società americana, stanca di stare ad inseguire nel segmento mobile o di arroccarsi su quello dei computer. Ma quali sarebbero i punti di forza della nuova Microsoft che potrebbero impensierire Google e Apple? Microsoft Office A Redmond conoscono i loro punti di forza, e sanno che Office è senza dubbio l’applicazione Windows più popolare.

Nel prossimo Windows 10 Mobile dovremmo trovarlo di serie in versione completa con account Office 365 incluso. Microsoft qui punta a sfruttare il proprio know how nel mondo delle applicazioni per ufficio e professionisti per creare prodotti decisamente attraenti per lavoratori e studenti. Compatibilità Ormai è chiaro che il primo limite alla crescita della piattaforma Windows Mobile è l’assenza di molte applicazioni nello store, proprio per questo Microsoft lancia il suo ambizioso progetto di compatibilità fra applicazione “Modern” fra Windows su PC e su smartphone, con la necessità di dover solo ridefinire l’interfaccia grafica per l’adattamento ai display inferiori. Inoltre all’ultima Build 2015 la società americana ha introdotto la possibilità per gli sviluppatori Android e Apple di riconvertire le loro applicazioni per Microsoft Windows Mobile con pochissimi passi, grazie ad un nuovo SDK capace di tradurre il codice sviluppato per le altre piattaforme e renderlo compatibile con gli smartphone e i tablet Microsoft. Il tutto dovrebbe permettere in poco tempo al sistema Microsoft di recuperare molto terreno sui rivali. Rapporto Qualità Prezzo Indubbiamente uno dei fattori più importanti della politica commerciale Microsoft è la scelta di produrre smartphone di ottima fattura ma con prezzi decisamente allettanti. E’ il caso ad esempio degli smartphone di fascia “bassa” come il Lumia 530 e non solo, che ad un prezzo decisamente basso si candida come miglior smartphone 2015 a meno di 100 euro. Il confronto con gli Android di pari livello è spesso vincente per i modelli della serie Lumia, che a partire dall’ampio display e passando per un livello di ottimizzazione software decisamente ben curato, rende i prodotti Microsoft i più convenienti nella fascia bassa del mercato. Prospettive Dal nuovo browser Microsoft Edge passando per il progetto Continuum e per l’evoluzione degli strumenti online come il nuovo Outlook, Skype (con la novità Skype Translator) e tanto altro ancora, le prospettive in casa Microsoft portano a pensare ad ulteriori nuove grandi rivoluzioni nei prossimi mesi e anni.