Coliche renali, quali sono gli alimenti da non mangiare

Nel periodo estivo è più facile soffrire di coliche renali, per diversi motivi. Vediamo, quindi, come ridurre al minimo questi disturbi, elencando innanzitutto i cibi da evitare per le coliche renali e vedrete che seguendo i nostri consigli riuscirete a trascorrere un’estate molto più tranquilla.

Innanzitutto, se soffrite spesso di dolori ai fianchi e avete individuato dei disturbi alle vie urinarie, con dolori molto acuti, è proprio il caso di rivolgersi ad un medico. Ad ogni modo, conoscere i cibi che occorre evitare per chi soffre di coliche renali vi aiuterà sicuramente molto.

La cosa a cui dovete stare più attenti riguarda gli “ossalati”, ossia dei sali che sfavoriscono l’assorbimento di nutrienti importanti per il nostro organismo, come ferro e calcio ad esempio.

Gli ossalati si trovano in diversi cibi ed è facile trovare un elenco di quali sono le cose da non mangiare e da non bere per evitare di eccedere con gli ossalati, ancora di più se si è soggetti a coliche renali.

Per prima cosa, non abusate di caffè, the e succhi di frutta. L’estate è un periodo critico per chi soffre di coliche renali anche perché spesso si abusa di caffè, visto che si sta svegli fino a tardi, ma anche di bevande fredde come the e succhi di frutta. Addirittura l’eccesso di acqua, specialmente se molto dura (cioè ricca di sali di calcio e magnesio), può acuire questo tipo di disturbi.

Occorre stare attenti addirittura ad alcuni tipi di verdure, che nell’immaginario collettivo possono far solo bene e che invece possono essere poco indicati nelle persone con determinate patologie.

Così, se soffrite di coliche renali, dovreste evitare ad esempio gli spinaci e le barbabietole. Anche i Kiwi ed i frutti di bosco contribuiscono alla creazione di ossalati di calcio nel nostro organismo e possono quindi far aumentare i disturbi legati alle coliche renali.

Fate una dieta ben equilibrata, evitate gli alimenti che contengono ossalati e vedrete che la vostra estate sarà assolutamente tranquilla.