Attuale azione di ‘porn hacking’ che coinvolge diversi siti di P.A. Italiana tutti sul medesimo IP (30 maggio)

Una ricerca in rete trova riferimenti ad attuale azione di ‘porn hacking’ estesa a diversi siti comunali IT tutti probabilmente hostati su medesimo server regionale.
Ricordo che per Porn Hackingsi intende, ad esempio, la presenza nel codice delle pagine web, quasi sempre in maniera nascosta, di link a siti che distribuiscono contenuti porno.
Lo scopo e’ quello di diffondere in rete il maggior numero di links che verranno indicizzati dai motori di ricerca.
Vediamo alcuni dettagli:
Questo un whois di uno dei siti comunali coinvolti
Attraverso un reverse IP ed una scansione eseguita con tool Autoit dei siti trovati, e filtrando opportunamente  i sources scaricati,  viene generato questo report 
dove possiamo notare la presenza nei sources di termini e links di natura porno, per quasi tutti i siti hostati sullo stesso IP.
Una analisi piu’ dettagliata 
evidenzia il codice posto a fine pagina che nasconde la visualizzazione dei links a chi visita il sito normalmente.
Edgar